Vasi di vetro di Murano soffiato

Anna Gili ha iniziato a progettare vasi di vetro nel 1992 con la compagnia Salviati di Murano

una collaborazione che continua ancora oggi, con l'uscita di numerose collezioni: "Vasi del mare" 1992, "Rigati" 1996, "Profili" 1997, "Canneto" 1998 , "Torri" 1999, "Bulbi" 2000, "Profili" extending editions 2010.

VASI DEL MARE

I “Vasi del mare”, sono forme libere del vetro soffiato a mano, ispirate alla flora e alla fauna marina. In questo lavoro il vetro è associato al mare.  “…e come il mare, nella sua trasparenza lascia  intravedere le creature che popolano i suoi fondali “…un’ infinità di forme che si moltiplicano in infinite varianti cromatiche si possono creare nelle fornaci di Murano a Venezia.

Vasi di vetro di Murano vintage e moderni

RIGATI

Anna Gili nella collezione “Rigati”, sperimenta l’utilizzo della tecnica delle canne di vetro per creare nuove forme impostate su un concetto del colore legato alla geometria.

La struttura è composta di linee di canne colorate che ricoprono tutta la superficie del vetro, e, ne assecondano le forme sinuose dei vasi. I”Rigati”, originano da un virtuosismo tecnico basato sulla tensione del vetro strecciato alle estremità per la creazione dei manici e dei tagli del beccuccio dell’ anfora.

CANNETO

Canneto è un vaso di collezione limitata perché nasce da un virtuosismo tecnico.

Lo spessore del vetro è davvero eccezionale per un vaso soffiato a mano. La cui lavorazione in molatura ne rende evidente l’abilità tecnica tra i due spessori che vediamo in sezione: quello delle canne di vetro e quello per intero.

Canneto è entrato a far parte della collezione del Museo di Indianapolis.

TOWERS

I vasi Torri, derivano dalla sperimentazione del vaso in edizione limitata “Canneto”.

Il gioco dei vasi “Torri” è dato dall’alternanza tra vetro incamiciato colorato con effetto porcellana e vetro asportato in molatura, trasparente. I diversi anelli dal più largo al più stretto che sembrano sovrapposti l’un l’altro come in una torre, sono il gioco combinatori che da il nome alla collezione.

VASI DEL MARE

I “Vasi del mare”, sono forme libere del vetro soffiato a mano, ispirate alla flora e alla fauna marina. In questo lavoro il vetro è associato al mare.  “…e come il mare, nella sua trasparenza lascia  intravedere le creature che popolano i suoi fondali “…un’ infinità di forme che si moltiplicano in infinite varianti cromatiche si possono creare nelle fornaci di Murano a Venezia.

RIGATI

Anna Gili nella collezione “Rigati”, sperimenta l’utilizzo della tecnica delle canne di vetro per creare nuove forme impostate su un concetto del colore legato alla geometria.

La struttura è composta di linee di canne colorate che ricoprono tutta la superficie del vetro, e, ne assecondano le forme sinuose dei vasi. I”Rigati”, originano da un virtuosismo tecnico basato sulla tensione del vetro strecciato alle estremità per la creazione dei manici e dei tagli del beccuccio dell’ anfora.

CANNETO

Canneto è un vaso di collezione limitata perché nasce da un virtuosismo tecnico.

Lo spessore del vetro è davvero eccezionale per un vaso soffiato a mano. La cui lavorazione in molatura ne rende evidente l’abilità tecnica tra i due spessori che vediamo in sezione: quello delle canne di vetro e quello per intero.

Canneto è entrato a far parte della collezione del Museo di Indianapolis.

TOWERS

I vasi Torri, derivano dalla sperimentazione del vaso in edizione limitata “Canneto”.

Il gioco dei vasi “Torri” è dato dall’alternanza tra vetro incamiciato colorato con effetto porcellana e vetro asportato in molatura, trasparente. I diversi anelli dal più largo al più stretto che sembrano sovrapposti l’un l’altro come in una torre, sono il gioco combinatori che da il nome alla collezione.