Anna Gili, designer e artista

"Il mio modo di pensare il design è fortemente influenzato dalla cultura rinascimentale".
Anna Gili è una designer e artista italiana, nota a livello internazionale ma con una forte identità culturale ereditata dalle origini umbre e dall’intensa partecipazione alla cultura del design fin da quando arrivò giovanissima a Milano. Il percorso professionale e artistico di Anna risente infatti dell’influenza dei vari mondi creativi: basti pensare che le sue prime espressioni artistiche -come le performances d’arte e le installazioni d’ambiente- sono divenute poi l’humus per i primi oggetti di design come il vaso “Cro” 1985 (Alessi), e la poltrona “Tonda”1991 (Cappellini).

In tutto il lavoro di Anna Gili si riflette una filosofia personale in cui gli oggetti che ci circondano non sono neutri e impersonali, ma partecipano alla vita, sono interattivi, mantengono i legami con il nostro immaginario più profondo e riflettono anche le differenti culture dei luoghi del mondo: "...gli oggetti ci rimandano, attraverso la loro storia e simbologia, non solamente alle nostre modalità di vita ma anche ai tempi più antichi."

Moltissime sono le partecipazioni di Anna Gili a mostre ed eventi dedicati al design.
Ha partecipato ad importanti mostre in Italia e all’estero, come la mostra-performance dell’Abito Sonoro al PAC di Milano, ai Magazzini SEIBU in Giappone, al Kunstmuseum di Dusseldorf. É stata presente con il suo lavoro alla mostra sul design italiano al Megaton Concert Hall di Atene e alla Triennale di Milano in Corea. L'impegno di Anna Gili si manifesta anche nell’attività di curatrice e coordinatrice di importanti mostre come il “Nuovo Bel Design“ nel 1992 alla Fiera di Milano, in occasione del Salone Internazionale del Mobile, che ha coinvolto 100 giovani designer italiani con 100 aziende leader del design italiano. Ha curato il convegno e la mostra Primordi: Creatività, Professione, Impegno, sulle tendenze dell’arte, del design e della moda nel 1994 alla Triennale di Milano.


Studio Professionale

Dal 1989 lo Studio Gili lavora per importanti aziende nel settore del mobile e dell'arredo domestico. Tra i suoi clienti figurano le ditte: Alessi, Byblos Art Hotel, Bisazza Mosaici, Cappellini, Cassina, Dornbracht, Nicolis Cola Gioielli, Ritzenhoff, Salviati, Slamp, Swarovski, Swatch, TDK Europe s.a., Trend, Valcucine, Zerodisegno-Carlo Poggio Design.
Lo studio ha inoltre svolto anche importanti collaborazioni con l’Atelier Mendini di Milano. Anna Gili realizza anche collezioni di di oggetti e mobili ad edizione limitata per Memphis 2007, CVM (Compagnia Vetraria Muranese) 2008 e Superego Design 2009.


Attivita' Didattica

Anna Gili. É docente del Politecnico di Milano (Facoltà del Design) e all'Accademia di Belle Arti di Brera. AG, ha coordinato la didattica per la scuola di design all'Accademia di Belle Arti di Verona dal 2003 al 2007, dove ha insegnato design dal 2003 al 2012. Ha impostato il piano didattico della scuola di design della N.A.B.A. nel 1991, dove ha insegnato dal 1991 al 1996.

 
 
 
Abitare il tempo
Visita la sezione dedicata alla 25° edizione della rassegna Abitare il tempo, che ospiterà la mostra personale dello studio Anna Gili Anna Gili's WonderLoft.
Works
Visita la sezione Works dedicata agli oggetti di design realizzati dallo studio Anna Gili: una produzione artistica di ispirazioni diverse, che spazia dai gioielli ai mobili...
 
Interior Design: The Wonderloft
Visita la sezione Wonderloft. "L'edificio da ristrutturare all'interno del quale scelsi lo spazio che divenne il mio loft era molto ampio con dei muri alti 8 metri..."